Volley: dopo dieci anni il capitano Perego lascia la prima squadra della Picco

Nell’incertezza del futuro – serie, roster, allenatore – la Picco Lecco ripartirà con una certezza: mancheranno due pilastri degli ultimi dieci anni. Oltre a Luca Borgnolo, infatti, non farà più parte della prima squadra lo storico capitano Manuela Perego, che ha annunciato l’addio pur senza specificare quale sarà il suo futuro.

“Manu” lascia dopo 19 anni di Picco, di cui circa dieci trascorsi nella formazione ammiraglia biancorossa, definita da lei stessa una seconda casa.
«L’intenzione è abbassarmi di categoria – commenta – Pur a malincuore devo rinunciare: un po’ per motivi di lavoro e in parte per vari infortuni, non mi sento più in grado di restare in Serie B ad alto livello».

Via Borgnolo e via Perego, verranno a mancare due pilastri.
«Credo sia giusto dover cambiare dopo un periodo così lungo. Mi dispiace ma bisogna guardare avanti e rinnovare. Al momento, poi, si sa ben poco di quel che accadrà, se si ripartirà dalla B2 o addirittura dalla B1 (acquisendo il diritto da un’altra società, ndr)».

Perego resterà comunque a Lecco o cambierà casacca?
«Non so cosa farò, al momento non ho programmi, non so se resterò alla Picco giocando in una categoria inferiore o mi accaserò altrove. È ancora tutto molto nebuloso, l’unica certezza è che rinuncerò a giocare la Serie B».

Il momento più bello di questi dieci anni e invece il peggiore?
«La seconda promozione in B2 fu indimenticabile, con la conquista dello Scudetto di categoria. Ma anche la prima, con 26 vittorie in 26 partite, un’annata magica. I più brutti sono legati alle due retrocessioni, anche se poi ci hanno sempre spinto a migliorare. In assoluto, però, il dispiacere più grande è l’amara conclusione di questo campionato: abbiamo lottato sino alla fine e poi, quando è stato il momento di tirare fuori le unghie, ci siamo tirate indietro».

L’eredità lasciata dal capitano, però, è proprio questa: guardare sempre avanti a testa alta e ripartire.

 

Lecco Channel News

 

Picco, continuano gli Open day per i giovani atleti

Proseguono gli Open day gratuiti per il minivolley organizzati dalla Picco e scattati mercoledì 10 e 17 maggio. I prossimi appuntamenti saranno in calendario oggi, 24, e 31 maggio, più il 7 giugno, dalle 16.45 alle 18.15.
La “chiamata” è per i nati e le nate negli anni 2006, 2007, 2008, 2008, 2009, 2010 e 2011. Luogo delle dimostrazioni sarà la palestra dell’Istituto magistrale “Bertacchi” in via XI Febbraio a Lecco.
Gli appuntamenti di lunedì 29 maggio e 5 giugno si rivolgono invece ai nati e alle nate nel 2004, 2005 e 2006. Questi Open day si svolgeranno al Centro sportivo comunale Bione di Lecco.
Per la Picco si tratta di un appuntamento che si ripete puntuale ogni anno e riveste grande importanza, essendo il settore giovanile fulcro dell’attività della società biancorossa. Allo stesso modo, per i genitori dei bambini la Picco è sinonimo di garanzia sportiva e serietà.

 

Lecco Channel News

Spettacolo a Olginate per le finali Volley Serie C maschile e femminile

OLGINATE –  Grande spettacolo domenica a Olginate e Lecco con le Finali scudetto di volley serie C maschile e femminile, organizzate dalla Polisportiva Olginate e dalla Fipav Lombardia, con il patrocinio del Comune di Olginate.

Numerose le autorità presenti nel corso della giornata e alla cerimonia di premiazione, tra cui presidente di Fipav Lombardia Adriano Pucci Mossotti, i consiglieri regionale di Fipav Lombardia Cristina Cariboni e Gabriele Alessandrini, il revisore dei Conti di Fipav Lombardia Dario Righetti, il Consigliere del Comitato territoriale di Milano, Monza, Lecco della Fipav Angelo Todeschini, il presidente della Polisportiva Olginate Samuele Biffi, il coordinatore della manifestazione Gionatan Menga, il Sindaco di Olginate Marco Passoni, il delegato territoriale del Coni Alessandro Bonacina.

Nella semifinale femminile del mattino disputata al centro sportivo comunale Al Bione di Lecco con la regia della Pallavolo Picco Lecco le bergamasche del Lemen Volley (vincitrici dei playoff tra le seconde classificate) si sono imposte per 3 a 0 (25-19, 25-15, 25-13) sulle cremonesi del Ra.ma. Ostiano (vincitrici del girone C).

Molto più combattuta ed emozionante, soprattutto nei primi tre set, la semifinale disputata al palazzetto comunale di Olginate con le padrone di casa della Elevationshop.com PiccOlginate (vincitrice del girone A) vittoriose sulle bergamasche del Cbl Costa Volpino (vincitrici del girone B) per 3 a 1 (25-23, 29-27, 23-25, 25-17).

Nel pomeriggio a Olginate si sono disputate le due finali: in campo maschile i bergamaschi dell’Usd Scanzorosciate (vincitori del girone B)hanno conquistato lo scudetto superando l’As Merate (vincitore del girone A) per 3 a 0 (26-24, 25-23, 25-22), mentre in campo femminile il Lemen Volley si è guadagnato lo scudetto battendo la Elevationshop.com PiccOlginate per 3 a 0 (25-19, 25-15, 25-21).

Al termine degli incontri, direttamente sul campo dell’impianto olginatese si è svolta la cerimonia di premiazione con la consegna di coppe, targhe e medaglie alle squadre partecipanti e dei premi individuali per il miglior giocatore, vinto da Federico Carrara dell’Usd Scanzorosciate, e per la miglior giocatrice, vinto da Lisa Fumagalli del Lemen Volley.

Il presidente di Fipav Lombardia Adriano Pucci Mossotti ha poi consegnato al presidente della Polisportiva Olginate Samuele Biffi una targa come segno di ringraziamento per la collaborazione fornita nell’organizzazione dell’evento, complimentandosi per l’ottimo lavoro svolto.

Gli incontri sono stati arbitrati da Stefano Lanfranchi, Alberto Ponzoni, Francesco Esposito, Debora Vangone, Riccardo Canali ed Eleonora Colzi, con Gessica Mamprin e Barbara Manzoni commissari di campo.

Gli incontri sono stati seguiti da un pubblico numeroso, che ha gremito gli spalti dei palazzetti di Olginate e di Lecco in ogni ordine di posto: sostenitori delle squadre impegnate, ma anche appassionati di pallavolo del territorio, che hanno colto l’occasione per ammirare da vicino le migliori squadre dei massimi campionati regionali lombardi.

In virtù dei loro piazzamenti nel campionato, tutte le squadre partecipanti alle finali scudetto si sono guadagnate l’accesso alla serie B2 nazionale femminile e B nazionale maschile per la prossima stagione 2017-2018.

Le atlete giovanili della Polisportiva Olginate e dell’Ac Pagnano Volley hanno svolto il servizio campo per tutti gli incontri, mentre l’assistenza sanitaria è stata garantita dal Volontari del Soccorso di Calolziocorte a Olginate e dalla Croce Rossa San Nicolò a Lecco.

Molto apprezzati l’esecuzione dell’inno nazionale a cura della scuola di musica Anacrusi, l’intrattenimento del corpo di ballo Llamada Latina, l’area giochi per bambini e il catering allestito sul terrazzo panoramico dell’impianto olginatese.

Oltre ai tradizionali sponsor che hanno sostenuto la PiccOlginate per tutta la stagione, la manifestazione è resa possibile grazie al fondamentale sostegno di CheBanca! – la banca del Gruppo Mediobanca dedicata al risparmio e agli investimenti – che ha voluto legare il proprio marchio a questo importante evento al fianco dei main sponsor Nis-Car ed Elevationshop.com, degli sponsor Ambulatorio dentistico Lecchese, Gierre, Maxi Sport, Nuova Demos Logistica e Tpm Transport, dei supporter Vanini e Lariofior, del media partner Royal Time.

Lecconotizie.com

 

Volley Under 14: Picco vince la semifinale di Coppa

La Picco Lecco vince il girone di semifinale di Coppa battendo per 2-0 Novate e Cinisello.

Volley U18f: Perego ai nazionali con il Vero Volley

Grazie alla vittoria nella finale per il terzo posto del torneo regionale U18 Marina Perego, ex Picco ora atleta del Vero Volley raggiunge la fase finale nazionale di categoria. Vero Volley Cislago Enza Boutique vince sulla Bracco Pro Patria Milano per 3-0 (25-17, 25-18, 25-14). Equilibrato soltanto il secondo set, in parità fino al 18-18; il break di 7-0 che chiude il parziale mette di fatto fine anche alla partita

Basketevolley

Leva Pallavolo 2017

LEVA PALLAVOLO 2017

Picco Lecco: i numeri della stagione in B2

A bocce ferme, a più di una settimana dal triste epilogo, si può tracciare un bilancio della stagione della Picco Lecco in B2.
Il quarto posto è ovviamente risultato amaro da digerire, e ha portato addirittura alla fine del rapporto decennale con coach Luca Borgnolo. Dalla prossima estate si prospetta una rivoluzione in casa biancorossa, anche perché non si sa ancora se sarà B2 o B1 grazie all’acquisto dei diritti di categoria da un’altra società.
Capitan Manuela Perego e compagne hanno raccolto 57 punti in 26 partite: il raffronto con la stagione precedente, 2015/16, dà un saldo di -6 in classifica e posizione peggiore (dodici mesi fa la Picco fu seconda e disputò i play-off).
Le vittorie in campionato sono 19, le sconfitte 7. I successi al tie-break sono 3 così come i ko al tie-break.
Un motivo di orgoglio è la miglior fase difensiva: nessuno nel Girone B ha subito meno punti della Picco, 1.902, per un quoziente punti di 1.1309 secondo solo all’Offanengo (1.1655).

Lecco Channel News

Volley: Finale Scudetto, PiccOlginate a caccia del “triplete”

La PiccOlginate mette nel mirino il terzo traguardo stagionale: dopo il Campionato di Serie C e la Coppa Lombardia, le Finali Scudetto di C femminile, in programma domenica 21 maggio tra il PalaRavasio di Olginate e il Bione di Lecco.
Al rosa si affrontano la PiccOlginate, vincitrice del proprio campionato, il Cbl Costa Volpino e la Rama Ostiano, regine degli altri gironi, con la quarta scaturita dai play-off, ovvero il Lemen Volley. Nella kermesse targata Fipav Lombardia e Polisportiva Olginate ci sarà spazio anche per la finale maschile, nella quale si sfideranno Merate e Scanzorosciate prime classificate nei rispettivi raggruppamenti.
«Il 21 maggio assisteremo all’ultimo impegno di questo gruppo di ragazze che si è brillantemente distinto, a livello lombardo, durante tutta la stagione – sottolinea il presidente della Pallavolo Picco Lecco Dario Righetti – Dopo aver conquistato il primo posto del girone di serie C e la Coppa Lombardia, l’ambizione è completare con lo scudetto un’annata da record per questo progetto di collaborazione tra Picco e Olginate. È doveroso complimentarmi con le ragazze e con lo staff coordinato dall’head coach Roberto Tirelli. L’invito è a partecipare numerosi a sostenere le nostre ragazze per questo ultimo e importante impegno tra le mura amiche. Come Picco ci siamo aggiudicati lo scudetto una sola volta, nel maggio 2010 contro Valpala, e siamo fiduciosi di poter terminare l’anno con una prestazione di rilievo per condividere con il presidente Samuele Biffi e i suoi collaboratori un altro importante risultato a livello regionale».
Domenica alle 10.30 spazio alle semifinali femminili, una a Olginate (PiccOlginate-Costa Volpino) e l’altra al Bione (Ostiano-Lemen), mentre la finale si disputerà al palazzetto di via Campagnola subito dopo quella maschile. A seguire, il programma prevede la cerimonia di premiazione.

Lecco Channel News

Volley Under 18f: Picco, ancora ko

Nulla da fare anche nell’ultimo incontro del girone ai quarti di finale regionale. Le biancorosse sono state battute per 3-0 sul campo dell’Orago.

Basketevolley

Picco: tre ipotesi per la panchina nel dopo-Borgnolo

Il toto-allenatore per la panchina della Picco in B2 è partito: al momento sarebbero tre i candidati contattati dalla società per il posto di head coach.
Dopo la fine del rapporto storico con Luca Borgnolo, in casa biancorossa si è aperto dunque il casting. Bisognerà capire, però, in quale serie militerà la Picco: ancora in B2 oppure in B1, magari scambiando il titolo sportivo con un’altra società (cosa prevista dal regolamento), essendo stata promossa in categoria anche la PiccOlginate?
Nel frattempo, giusto riconoscere il merito a Borgnolo di avere segnato un’epoca: dal 2005 a oggi non è stato il primo allenatore della Picco solo da dicembre 2014 a giugno 2015, una “pausa” di sei mesi. In tutto sono 326 panchine soltanto in campionato. Qualcosa di pazzesco per lo sport italiano.
«Non dobbiamo dimenticare che Luca ha fatto la storia della Picco perché, oltre ai dodici anni da allenatore, è stato una colonna per quasi trent’anni – spiega il presidente Dario Righetti – Nel 90-’91, quando io ero giocatore, lui già allenava in Serie B con Angelo Todeschini. È una situazione dolorosa, ma discussa e condivisa con Luca. Questa scelta non toglie nulla alla sua grande professionalità, alla sua passione verso la pallavolo e in particolare la Picco».

 

LeccoChannelNews

12° Torneo di Mini Volley Città di Lecco 6 maggio 2017

LECCO – Grande successo per la dodicesima edizione del trofeo città di Lecco di minivolley che si è svolta oggi pomeriggio, sabato, in un gremitissimi palazzetto del Bione. La manifestazione quest’anno si è svolta in concomitanza con il 45° anno di fondazione della società sportiva lecchese e oltre al patrocinio del comune di Lecco ha visto il supporto di Banca Mediolanum.

Circa 100 tra atleti e atlete dai 9 ai 12 anni quelli che si sono presentati al torneo con sette formazioni che si sono sfidate sotto rete, a partire dai padroni di casa della Picco Lecco quindi, U.S. Delebio, Zanetti Lecco, Galbiate, Olginate, S. Egidio Stella Alpina Valsassina e Ballabio.

Picco, Borgnolo non è più coach Olginate rischia di perdere la B2

Volley serie B2. Terremoto dopo il fallito salto di categoria: «Sempre amici» Due squadre troppe nello stesso torneo e Biffi: «Vorremmo avere i diritti»

FABIO BALBI LECCO Luca Borgnolo non è più l’allenatore della formazione di B2 di volley della Picco Lecco. Intanto Olginate vorrebbe comprare uno dei diritti della Picco per disputare il prossimo campionato di B2, dopo averlo conquistato sul campo. Facciamo un passo alla volta. Parliamo di coach Borgnolo. Con un comunicato, scritto dal presidente Dario Righetti, la società Picco Lecco ufficializza l’interruzione della collaborazione col tecnico mandellese. «Comunichiamo di aver interrotto, di comune accordo, la collaborazione tecnico-sportiva con Luca Borgnolo».

Ringraziamento

«Luca ha rappresentato, per più di un decennio, un solido pilastro nella gestione della nostra prima squadra, contribuendo in modo sostanziale a portarla dalla C ai vertici di B2. Esprimo i più sentiti ringraziamenti per l’impegno profuso, la dedizione avuta, i risultati conseguiti. Da questo momento avvieremo un periodo di valutazione al fine di scegliere il prossimo coach». Conferma tutto lo stesso coach mandellese: «Ci tengo a precisare che questa decisione l’avrei presa anche in caso di promozione in B1. Ovviamente sono rimasto molto concentrato fino al termine con la speranza di poter centrare questo grande obiettivo. Confermo che l’interruzione della nostra collaborazione è giunta nella massima trasparenza, serietà ed amicizia, valori che da anni ci hanno uniti». Cerchiamo di capire le motivazioni di Borgnolo. «È una somma di fattori che mi hanno portato a prendere questa decisione. Tra lavoro ed impegni da allenatore, tutto è diventato davvero difficile. Per il bene di tutti ho preferito prendere questa scelta». Borgnolo però non smetterà di fare il coach: «Assolutamente no. Ma preferisco fare un campionato come la C che è meno impegnativo. Voglio ringraziare di cuore la Picco Lecco – conclude – la dirigenza perché ho vissuto dei momenti fantastici». Per la cronaca Luca Borgnolo sta aspettando una risposta da una formazione di serie C con l’allenatore mandellese che non potrà quindi assistere alla grande sfida, di B2, tra Picco Lecco e Piccolginate.

Mercato dei diritti

A questo proposito abbiamo sentito Dario Righetti, presidente della Picco, riguardo l’obbligo di vendere i diritti di una delle due società: «Da regolamento, non possiamo partecipare al campionato di B2 con due identici diritti societari. Quindi nei prossimi giorni ci troveremo con Jonathan Menga, promotore della società della Piccolginate, e Samuele Biffi, presidente della pallavolo Olginate, per valutare i passi da fare. Sono tre le possibilità – conclude Righetti – vendere i diritti a una società esterna, vendere i diritti all’Olginate o un scambio di categoria con una società di serie C». Sconcertati i tifosi che hanno seguito fin qui la cavalcata olginatese. Interviene dunque il presidente della pallavolo Olginate, Biffi: «Giustamente ci troveremo tutti, per parlare sui passi da fare. Valuteremo molto attentamente le cose perché la pallavolo Olginate è intenzionata ad acquisire i diritti e partecipare al campionato di B2″

La Provincia di Lecco

Picco, Borgnolo non è più coach Olginate rischia di perdere la B2


Picco, Borgnolo non è più coach
Olginate rischia di perdere la B2
Volley serie B2. Terremoto dopo il fallito salto di categoria: «Sempre amici»

Due squadre troppe nello stesso torneo e Biffi: «Vorremmo avere i diritti»

Luca Borgnolo non è più l’allenatore della formazione di B2 di volley della Picco Lecco. Intanto Olginate vorrebbe comprare uno dei diritti della Picco per disputare il prossimo campionato di B2, dopo averlo conquistato sul campo.

Con un comunicato, scritto dal presidente Dario Righetti, la società Picco Lecco ufficializza l’interruzione della collaborazione col tecnico mandellese.

Conferma tutto lo stesso coach mandellese: «Ci tengo a precisare che questa decisione l’avrei presa anche in caso di promozione in B1. Restiamo amici».

Intanto Dario Righetti, presidente della Picco, riguardo l’obbligo di vendere i diritti di una delle due società, – Picco Lecco e PiccOlginate – spiega: «Da regolamento, non possiamo partecipare al campionato di B2 con due identici diritti societari».
Sconcertati i tifosi olginatesi che hanno seguito fin qui la cavalcata vincente. Ma proprio a Olginate c’è la volontà di acquisire i diritti dopo aver conquistato la promozione sul campo.

La Provincia di lecco

Volley Under 13: Lecco va alla finalina Top Level qualificandosi alla fase regionale

La Picco Lecco vince il concentramento casalingo della Under 13 Top Level e ora giocherà per il terzo posto nel trofeo Territoriale. Un risultato importante perché qualifica le biancorosse alla fase regionale (dove accedono le prime 11 classificate del nuovo comitato di MilanoMonzaLecco). La Picco Lecco, se vincerà chiuderà settima, se perderà ottava fra tutte le squadre under 13 del nuovo sodalizio.
Nel concentramento giocato in casa la formazione di Milani e Realini ha esordito subito alla grande battendo per 2-0 la squadra di Martesana.
Siamo entrate in campo determinate, coraggiose e grintose – spiega lo staff biancorosso – imponendo fin da subito il nostro gioco.
Nel secondo incontro Martesana ha battuto per 2-0 la Vedanese. Alla Picco Lecco, per chiudere al primo posto il girone, bastava un set.
In entrambi i parziali abbiamo preso il largo dopo una prima fase di equilibrio durata qualche scambio.
Basketevolley08

Picco, un epilogo incredibile Sfumano promozione e playoff

Volley serie B2. Gorla asfalta le ragazze di Borgnolo e si prende la B1 La classifica tradisce le lecchesi e ora si rischia di perdere una squadra

GORLA 3 PICCO LECCO 0 PICCO LECCO: A. Lancini 14, Quartarella 1, Boscolo Nata 2, Giudici 8,Mazzarro 10, Pastrenge (libero), Ulay, Perego, M. Lancini, Ferrario 4, Moreschi, Asiaghi, Losa. All. Borgnolo. PARZIALI: 25-19, 25-12, 25-20.

GORLA MINORE Il sogno B1 per la Picco Lecco (volley donne), si è infranto proprio sul più bello sul parquet del Gorla, formazione varesina che liquidando le ragazze di coach Luca Borgnolo con un secco 3-0, si è guadagnata la storica promozione diretta nella categoria superiore. La beffa oltre il danno per le nostre; la sconfitta e la contemporanee vittorie di Offanengo e Brembo lasciano la Picco fuori dai playoff. Ricapitolando; primo Gorla a quota 60, Offanengo Cremona 59 a seguire Brembo e Picco (57), con le bergamasche premiate e qualificate ai playoff grazie alla miglior differenza set. La cronaca Non c’è stato match sabato a Gorla Minore, troppo superiori le locali a cospetto di una squadra timorosa, sempre costretta a rincorrere. Nulla da fare quindi in un impianto al limite della capienza, con un tifo acceso da entrambi i lati. Partono subito forte le gialloblù che staccano sul 10-5 poi si va sul 16-10, sino al 20-10. Qui la Picco L’allenatore Luca Borgnolo cerca di rimettere in carreggiata la squadra Picco, un epilogo incredibile Sfumano promozione e playoff Volley serie B2. Gorla asfalta le ragazze di Borgnolo e si prende la B1 La classifica tradisce le lecchesi e ora si rischia di perdere una squadra ha un sussulto rimontando qualche incollatura; troppo tardi però: il Gorla fa suo il parziale per 25-19. Nel secondo set escono tutti i limiti della squadra presieduta da Dario Righetti, ricezione scadente, servizio all’acqua di rose, attacco sterile, convinzione dei propri mezzi intorno allo zero consegnano al Gorla un 25-12 che dice tutto. Anche nel terzo set la Picco entra in campo contratta, senza il minimo accenno di reazione; magari qualche scampolo di gioco si intravede ma è fine a se stesso. Avvio in equilibrio 3 – 3, 6 – 6, ma in seguito il copione si ripete: Gorla avanti 15-10, 18-14 sino al 25-20 di chiusura che fa esplodere la gioia dei tifosi presenti; stride vedere le ragazze di casa indossare le magliette celebrative con davanti stampata la B1. Onore comunque al merito a un sestetto forte e compatto che ha meritato la promozione, dispiace solo aver spianato loro la strada praticamente senza combattere, tesi avvalorata a fine gara anche dal tecnico in seconda Davide Curioni: «Purtroppo siamo incappati nella classica serata storta. Il Gorla ha vinto con pieno merito agevolato anche dal nostro atteggiamento remissivo. Dispiace cancellare una stagione positiva proprio in vista del traguardo». «Il futuro? Di certo non so nulla, vedremo a tempo debito». Programmi Difficile allora ipotizzare se la guida tecnica della squadra sarà confermata, sono invece arrivati i titoli di coda per la capitana biancorossa Manuela Perego: «Si al 99% appendo le scarpette al chiodo dice, ho 32 anni e voglio dedicarmi ad altro, al limite potrei continuare nelle serie inferiori. Dispiace terminare così dopo 18 anni di Picco Lecco: non capisco, avevamo preparato il match nei minimi dettagli poi in campo non ha funzionato nulla. Ringrazio tutti i fan presenti compresi gli ultras del calcio Lecco». Intanto voci di corridoio informano che nella prossima stagione Lecco, avendo due squadre in serie B2, – l’altra è la PiccOlginate – potrebbe cedere i titoli sportivi di una di esse.

La Provincia di Lecco